E’ così lontano l’Egitto?

1

febbraio 7, 2015 di saramonteverde

Shaima El Sabbaghshaima_sabbaghface

Una lettera in borsa

di Shaima El Sabbagh, attivista e poetessa egiziana, uccisa dal regime il 24 gennaio mentre portava fiori rossi a piazza Tahrir, per ricordare l’anniversario delle rivolte del 2011

Non sono sicura

Davvero, non era altro che una borsa

Ma da quando l’ho persa, sono guai

Come affrontare il mondo senza di lei

Specialmente

Perché le strade ci ricordano insieme

I negozi conoscono più lei che me

Perché era lei a pagare

Riconosce l’odore del mio sudore e le piace

Conosce tutti gli autobus

E ha un rapporto diverso con ogni autista

Ricorda il prezzo del biglietto

Ed ha sempre gli spiccioli giusti

Una volta ho comprato un profumo che non le piaceva

Me l’ha fatto versare tutto  così non potevo mettermelo

A proposito

Ama anche la mia famiglia

E si porta sempre dentro una fotografia

Di tutti i suoi cari

Chissà cosa prova ora

Forse è piena di paura?

O disgustata dalla puzza di sudore di un’estranea,

Infastidita dalle nuove strade?

Fermandosi in uno dei negozi dove entravamo insieme

Sceglie ancora gli stessi articoli?

Comunque le chiavi di casa le ha lei

E allora sto qui ad aspettarla.

Tradotta in inglese dall’arabo da Maged Zaher e in italiano dall’inglese da Pina Piccolo

SPAP activist Sabbagh receives help after she was shot during a protest by the party in Cairo

Una terribile tragedia: una donna muore, l’autrice della poesia riportata qui sopra, una donna normale che riflette sulla sua borsa e una donna eccezionale che riesce a rendere quell’oggetto comune a tutte, parlante, universale, che invia un messaggio vivo a noi tutti. Ed è colpita a morte in Egitto, solo per essere scesa in strada per la ricorrenza di un tentativo di ribellione. Le foto, testimoni, arrivano velocissime a noi per la drammaticità delle circostanze della morte e Shaima muore in tempo reale mentre noi guardiamo da lontano impotenti e distanti. Così vive le immagini e così tragicamente morta Shaima. La lontananza mi colpisce. Se fosse morta una donna in una situazione simile a Parigi, le nostre reazioni sarebbero state uguali? Sì è scritto, d’accordo, si è pianta la morte, certo, ma avremmo gli stessi sentimenti e ci colpirebbe nel medesimo modo se la donna fosse europea,  o per così dire con il termine abusato e vuoto “occidentale”? E’ davvero così lontano l’Egitto?

10387535_10153039655231552_7151757836114396126_n-300x300

Annunci

One thought on “E’ così lontano l’Egitto?

  1. nuvolesparsetraledita ha detto:

    Bellissima, grazie per aver diffuso questa bellissima poesia! Bello anche il tuo blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

claudiobraggioetpoldo

leggere e scrivere come atti di pura resistenza

circospetto! genova da un altro punto di vista

genova da un altro punto di vista

Polvere da sparo

Sono figlio del cammino, la carovana è la mia casa _Amin Maalouf_

Panirlipe's Weblog

pensieri rari e furtivi

Sono Solo Scarabocchi

Gli Scarabocchi di Amneris Di Cesare

fazzolettodicleopatra

Just another WordPress.com site

Impariamo il giapponese!

Ciao! sono Coco giapponese, impariamo il giapponese insieme!

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Tamai

Just another WordPress.com site

Bici al Pesto

Tanti ingredienti, 1000 ricette per vivere Genova in bici!

Dear Miss Fletcher

With a proper background women can do anything. (Oscar Wilde)

Anemmu in bici a Zena!

Let's go to Genoa by bike! urban bikers in hilly cities are closer to heaven ! ;-)))))

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: